Fratello dove sei: Phil Neville

Fratello dove sei: Phil Neville

Dio e Satana, la destra e la sinistra. Eppur Satana altro non è che un angelo decaduto, e come tutte le cose ha la sua origine in Dio. Non importa chi dei due giocherà sulla fascia destra e chi sulla sinistra: il primo è destinato a trionfare e a perpetuare all’infinito il proprio dominio sul mondo. Il secondo ad osservarne i successi e goderne per qualche tempo di luce riflessa, per poi provare a ottenere i propri. Se tutto è fatto della sostanza del Signore, allora anche il terzino sinistro è parte di un’unica grande squadra. Come quella sola grande macchina che muove tutte le forze, da destra a sinistra.

Agli Stati Generali del 1789  il Terzo Stato sedeva alla sinistra del Presidente, ma non erano forse tutti lì a rappresentare la Francia, quella stessa Francia che li opprimeva? Il terzino destro non rappresenta forse i Diavoli Rossi come il terzino sinistro? Infondo si assomigliano pure. Entrambi con attitudine difensiva, entrambi lottatori d’altri tempi. Allora perché uno è biondo e l’altro moro? Perché uno sembra Damon Albarn mentre canta The Universal e l’altro Robert Carlyle in Trainspotting? È il fascino del malvagio, il fumo nero, il lato oscuro della forza. Il terzino sinistro non può che cedervi. Perché meglio di lui, nei Diavoli Rossi, c’è un irlandese di Cork.

Forse i colori del Calcio Balilla stanno lì a ricordarci di come il mondo procede continuamente diviso in due parti avverse che conservano il loro odio secolare: la destra e la sinistra. Forse il rosso e il blu sono il colore dei socialisti e dei clericali. I colori di Liverpool ed Everton. Ed è proprio ai blu che si accasa il terzino sinistro, quello che ha sempre fatto parte della stessa squadra esattamente come il terzino destro ma poi, ad un certo punto… ha tradito. Lasciare la propria casa, il Regno dei Cieli, per andarsene in uno spazio angusto. Ma uno spazio in cui ci si può finalmente ritagliare un ruolo da protagonista. Decadere. Ma ritrovare la propria forza e il proprio fascino. Risalire. Fino a diventare Assistente dello Spirito Santo, in una città di mare più vicina alle Colonne d’Ercole che all’Irlanda.

Infondo che razza di tradimento è stato? Sarebbe stato tradimento andare ai blu del City. Così come sarebbe stato alto tradimento andare ai rossi di Liverpool. Invece no, il terzino sinistro tradisce la città e il colore, ma non la squadra. Perché con quella squadra è figlio della stessa madre, come Jacob e l’uomo nero. Il percorso per risalire è lungo e Jacob insegna che solo insieme è possibile giungere alla meta. Ricorda: tutti di un’unica sostanza. Tranne i rossi di Liverpool. Uno di loro lo aggredisce. Non tutti i rossi vanno d’accordo, c’è chi ad esempio, tra i rossi, accusa altri di essere traditori socialdemocratici. Dicono: no, non siamo della stessa sostanza. Ma c’è di peggio, tutti i rossi, come è noto, odiano tutti i blu. Ecco perché il terzino sinistro, biondo, passato al lato oscuro, è il bersaglio ideale. Per non tradire, tradisce doppiamente.

Ma come si fa, come si fa a decidere da che parte stare, se ognuno ha il proprio posto nella rete? Come si fa se il proprio posto esiste solo in funzione del posto degli altri. Non ci sarebbe alcuna rivalità per i Diavoli Rossi, se non ci fossero i Reds. Non ci sarebbe alcuna rivalità per i Reds, se non ci fossero i Blues. Non significherebbe nulla “terzino sinistro” se fosse l’unico giocatore in campo. Eppure uno ha la fascia di capitano e l’altro lotta per il posto. Eppure ogni tanto qualcosa sfugge, lascia intravedere delle differenze, le valorizza e crea per sé un mondo nuovo. A volte addirittura altri colori. Come il bianco di Valencia, dove c’è Espirito Santo, detto semplicemente Nuno. Ma Phil dice: “Io semplicemente rispetto le regole, è questa la differenza tra noi”. Infine, la rivelazione: il padre di entrambi si chiamava Neville Neville. Un’unica parola, ripetuta per sempre.